salta al contenuto

Amministratore di sostegno

Previsto dalla Legge 09.01.04, pubblicata sulla G.U. n. 14 del 19.01.04, in vigore dal 26.3.04.

Colui che si trova nell'impossibilità, anche parziale o temporanea, di provvedere ai propri interessi, o per lui i soggetti indicati nell'art. 417 C.C. (coniuge, parenti entro il 4° grado , affini entro il 2° grado, curatore, Pubblico Ministero), possono ricorrere al Giudice Tutelare del luogo di residenza del beneficiario per la nomina di un Amministratore di sostegno.

Tutti gli atti del procedimento sono esenti dal contributo unificato e non sono soggetti all'obbligo della registrazione.

Il ricorso deve indicare:

  • generalità del beneficiario;

  • le ragioni per le quali si chiede la nomina;

  • se il ricorrente non è il beneficiario, le generalità del coniuge, discendenti, ascendenti;

  • eventuale indicazione della persona che si intende avere come amministratore di sostegno.